Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

venerdì 6 dicembre 2013

Qui e ora

In questi giorni la vita corre più veloce di quanto facciano le mie dita sulla tastiera; avrei tanto da raccontare ma le giornate sono infinitamente lunghe e piene e spesso la prima illustre vittima delle letture della buonanotte sono proprio io. 

La mattina guido incontro ad un cielo di commovente bellezza, un panorama nuovo rispetto a quello cittadino degli anni passati e che prima di ora avevo ignorato o, forse, dato semplicemente per scontato; adesso invece, mentre mi inoltro in quell'azzurro bagnato dell'oro del sole che sorge, la catena del Monte Rosa sullo sfondo, baciata dalla luce obliqua, dipinta di neve, sento come non mai l'appartenenza a questi luoghi e, insieme, al freddo di ghiaccio di questa stagione... e il mio cuore sorride, a ritmo di musica. 

Il lavoro a scuola è faticoso ma bello, ogni giorno di più. Mi piace questa scuola del fare, un istituto alberghiero, con i laboratori di cucina e sala bar, le divise di ricevimento; mi piace questo "fare" che fa crescere e imparare, che fa conoscere se stessi, che mette alla prova ogni giorno, che dà speranza e promette cambiamento, negli adulti del domani. Mi piace la complicità faticosamente costruita giorno per giorno con "la mia ragazza", la fiducia conquistata, lavorare finalmente sempre più spesso "con" e non "contro", lavorare per diventare grandi agli occhi di un mondo appesantito da apparenza e pregiudizi, diventare grandi e accettare regole, darsi regole, per se stessi.

I pomeriggi liberi da ricerche di materiali, riunioni, collegi e consigli sono per i miei Amori. Appena il sole fa capolino, inforco la bicicletta per andare a prendere le mie bimbe a scuola e tra l'impaccio di cappotti e cappellini, mi godo quelle che sono probabilmente le ultime volte, tutte e tre sulla stessa bicicletta. Mi fermo con Letizia a comperare perline, nell'attesa che anche Diletta esca dal nido, e quei momenti sono tutti per noi, per me e per la mia bimba grande.
A casa poi ci immergiamo in disegni e dipinti,

Grazie agli amici di Equazioni per questa ispirazione




impariamo a realizzare braccia, corpi e figure di profilo, ci sfidiamo a partite di "indovina chi", 


dipingiamo gusci di noce per confezionare le decorazioni dell'albero, 


impastiamo e sforniamo torte e focaccine da congelare con qualche giorno di anticipo per il compleanno di Letizia, i tempi della pasta madre sono lenti e non mi va di correre, voglio godermi piano il qui e ora, ogni singolo momento. 


Qui la ricetta
A cena pastina o riso in brodo, la richiesta è sempre la stessa da settimane, e io la assecondo con gioia e stupore (bastava così poco?!);  preparare il brodo è diventato ormai un rito: verdure a km 0, zucca, cavolo nero, porro, patate... ogni giorno qualcosa di diverso, ogni giorno qualcosa di nuovo, ogni giorno una pozione d'amore. 



Prima di dormire apriamo la casellina del calendario dell'avvento comprato alla LIDL, un libretto per ogni sera, un pensierino e qualche immagine da sfogliare, prima delle preghiere e della storia della buonanotte in tema natalizio... 



Non sempre tutto è idillio, non sempre tutto è perfetto, a volte mi lascio sopraffare dalla fretta o dalla stanchezza, a volte Diletta non ne vuole sapere di dormire e la buonanotte si trasforma in un braccio di ferro estenuante, a volte vorrei solo silenzio intorno e ho due bimbe costantemente litiganti. Però ogni mattina le bacio, guido incontro al cielo, e ci riprovo. A godere di tutto, di ogni singolo dettaglio, qui e ora, a lasciare indietro tutto e rivestirmi di Cristo, come la lettura della prima Domenica di Avvento esortava a fare. E ricomincio.


2 commenti:

  1. "Però ogni mattina le bacio, guido incontro al cielo, e ci riprovo. A godere di tutto, di ogni singolo dettaglio, qui e ora, a lasciare indietro tutto e rivestirmi di Cristo, come la lettura della prima Domenica di Avvento esortava a fare. E ricomincio."
    Tanta fretta anche per me in questi giorni e lunghe ore in macchina guidando per andare e tornare dall'università, con sullo sfondo però il Monviso che mi riempie sempre di meraviglia come a te fa il Monte Rosa :-)
    Le pause sono poche, ma sto cadendo nel vortice della lievitazione con pasta madre e impastando o scrivendo mi fermo e mi distendo.Buon Avvento di cuore a voi!!


    RispondiElimina
  2. Un post che mi ha messo addosso una gran serenità... profuma di casa, di biscotti e di Natale. Grazie!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails