Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

lunedì 21 ottobre 2013

Un diario segreto

C'è che a quindici anni desideri disperatamente essere amato. C'è che il cuore non conosce handicap e se tutti cercano l'amore lo stesso capita a te. Quel cromosoma in più, in questo, non fa la differenza, anzi, rende forse il desiderio più struggente e urgente, quasi disperato, da chiudersi in bagno e urlare "nessuno mi vuole!". C'è che se il ragazzo che ti piace è fidanzato, tu "quella" non la puoi vedere, perché non lo merita come lo meriti tu, non lo vuole come lo vuoi tu. E' possessivo, l'amore dei quindici anni. C'è che pensi e forse scrivi alla migliore amica le cose peggiori del mondo su "quella" che ti ha "rubato" il ragazzo. In questo quel cromosoma in più fa la differenza. Perché non avverti subito che di certi sentimenti non si può fare aperta denuncia, che un insulto non è automaticamente una dichiarazione d'amore. 
Così ti prendi sgridate che vogliono essere censure, perché non si fa, non si scrive, non si decide della vita degli altri. E però quell'amarezza ti resta dentro e lavora come un tarlo e piuttosto neghi la realtà, perché fa troppo male, o te ne inventi una diversa. 

Come si cura il mal d'amore? Spesso pretendiamo che i sentimenti che ci fanno paura negli altri, nei ragazzi, nei figli, vengano censurati, semplicemente spariscano, come per magia, perché non fanno bene, perché non stanno bene, a noi, agli altri: quante volte chiediamo ai nostri figli di smettere di piangere, di smettere di urlare, di smettere di essere tristi o arrabbiati? 
Ma, chiunque li abbia vissuti, quei sentimenti, sa che negarli o censurarli non è la soluzione.

La risposta -forse- una risposta -forse- mi è arrivata così, proprio non censurando quel segreto, inconfessabile fastidio di vedere violati, sgridati, sentimenti così intimi, ingenuamente manifestati e , in fondo, tanto umanamente naturali. 
La risposta: un diario segreto. Di quelli con il lucchetto, di quelli in cui puoi leggere solo tu, di quelli in cui molti di noi possono adesso recuperare gli inconfessabili ricordi di amori non corrisposti, a quindici anni, e sorriderne, senza censure. Domani, a scuola, porterò e regalerò un diario segreto... in fondo, ho sempre (anche) insegnato a scrivere, no?


1 commento:

  1. i piccoli lucchetti dorati hanno sempre custodito meraviglie...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails