Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

lunedì 20 febbraio 2012

Come fai con due?

A volte le giornate sono dure, a volte mi sembra di saper solo urlare, a volte la stanchezza prevale e si alterna con il senso di colpa per il lavoretti mancati, per le attività con Letizia sospese  per un'urgenza improvvisa con Diletta, per quella spensieratezza di un tempo che ora diventa troppo spesso divieto, minaccia, sgridata...

Poi accompagni una fatina a scuola e scopri che ha raccontato alle bidelle che il vestito di carnevale glielo stava preparando la sua mamma... 


Poi lasci che a tavola siedano vicine e questo è il risultato:



Poi ti accorgi di quanto è bella, naso all'insù, stupita dal cielo azzurro tra le case...
Poi ti accorgi di quanto è felice dopo una corsa con te per le vie della città...


E ti senti grata alla vita, e capisci che le tue figlie ti amano al di là delle urla, capisci quanto le ami, al di là delle urla, capisci che ti ascoltano anche quando non ascoltano... capisci che la vita è fatta di istanti, che in ogni momento si può ricominciare, e fare meglio, giorno per giorno...


19 commenti:

  1. Molto bello questo post che mi ha riportato indietro nel tempo. Anche io due bimbe, un lavoro impegnativo e molti problemi organizzativi. A volte sembra di non farcela, altre volte di prendere solo decisioni sbagliate ma poi è nel tempo che si capisce che i bambini ascoltano e comprendono più di quello che si pensa e si spera, e ciò che viene seminato regala sempre splendidi frutti. Auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anthea, le tue parole mi fanno bene al cuore!

      Elimina
  2. GRazie Lory per queste parole, mi sono emozionata leggendole...e ora mi sento un po' meno sola, mi sento meno in colpa, mi sento come tante altre mamme. Nella mia vita tante cose stanno cambiando e io cerco di barcamenarmi in tutto questo, a volte mi scappa un urlo in più con Lorenzo, a volte non ho le forze per uscire a farlo giocare, ma i suoi sorrisi mi fanno capire molto. Proprio come ogni bimbo con la propria mamma, grazie di cuore.
    A presto e buon lunedì, Kinà
    P.s. Complimenti per le tue meravigliose bimbe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Kinà, di certo il tuo bimbo respira la tua creatività e passione!

      Elimina
  3. mamma mia che belle parole...sono convinta che i figli siano "gioia pura" e mi accorgo che la fatica ci mette un secondo a tramutarsi in felicità e amore!Tra poco anche io proverò cosa vuol dire averne due e spero di cavarmela bene come te! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente, nessuna mamma tornerebbe indietro, per nessuna fatica al mondo... il bilancio di felicità è infinitamente in attivo! Augurissimi!

      Elimina
  4. Grazie per questo post fantastico!!
    Perchè a volte anch'io mi chiedo "come si fa con due?" ... perchè alla fine mi sento sempre in colpa per quegli urli che non vorrei fare.
    ciao ciao
    Maeva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorremmo essere perfette, ma a volte mi chiedo come si sentirebbero le mie figlie - ammesso che fosse possibile- se io fossi perfetta... che modello inarrivabile! Anche le imperfezioni delle mamme sono una risorsa e un insegnamento!

      Elimina
  5. Tutte le volte che leggo un tuo post mi emoziono!

    RispondiElimina
  6. commossa ti abbraccio
    bacio tesoro a te alle tue stupende meraviglie
    Antonella

    RispondiElimina
  7. Io sono cresciuta con una mamma sempre in affanno, che urlava spesso, esasperata da me e da mia sorella piccole (poi capivo che si sentiva in colpa o "fallita"); altamente "imperfetta" secondo i canoni della mamma "perfetta", che non sapeva neanche cucirmi il vestito di carnevale mentre le mamme dei miei amici sì. Però il suo amore per me non l'ho mai messo in discussione! Posso essermi arrabbiata con lei, anche da piccola, quando mi gridava contro o mi puniva in modo esagerato! Però i bambini lo sentono quando un genitore li ama, anche se in quel momento sembra leggermente indiavolato! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria... ecco, la mia speranza è di pareggiare i conti tra urla e sorrisi, con quel leggero vantaggio dei secondi sulle prime che non mi faccia ricordare solo come una mamma urlante ma anche come una mamma felice!

      Elimina
  8. che bella la fatina, anche io ne ho fatto uno simile alla mia cioccopupetta. Alle volte non ti fanno respirare, ma non si può stare senza...

    RispondiElimina
  9. Mi hai commossa...hai ragione, anche a me alle volte capita di pensare che sto parlando ai muri ma poi i miei due adorabili bambini mi fanno capire che mi ascoltano anche quando non sembra, che mi vogliono bene anche quando non ho voglia, sono stanca o magari nervosa e urlo con loro per un nonnulla...Essere mamma è una palestra formidabile di umanità e io ringrazio Dio ogni giorni per poterla usare...

    RispondiElimina
  10. ...ogni momento si può ricominciare, e fare meglio, giorno per giorno...
    Parole più giuste non potevi scriverle! Come ti capisco...
    Ma hai pienamente ragione... i nostri figli ci amano nonostante tutto...
    Le tue piccole sono stupende!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. meravigliose le bimbe...e le tue parole!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Grazie per questo bel post che va dritto al cuore e fa fare pace con se stesse...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails