Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

sabato 31 dicembre 2011

Grazie 2011 e tante risate per augurarvi un 2012 col sorriso!

Da piccola la fine dell'anno mi metteva sempre una certa malinconia e non posso dire che le cose siano cambiate... Tutta la festa, l'attesa del nuovo, mi sembravano un atto di ingratitudine... e, ancora oggi, ai buoni propositi preferisco lo sguardo a ciò che è stato ... mi si addice decisamente di più, considerando che non mi riesce neppure di pianificare il menù settimanale :-)... 
E così, grazie, grazie, grazie 2011, grazie per l'attesa e per la nascita della nostra Diletta, grazie per i momenti indimenticabili e le piccole gioie quotidiane, grazie per le conquiste e per le difficoltà, grazie per le amicizie speciali, che tanto mi danno ogni giorno, grazie per gli angeli che continuano ad accompagnarci da lassù, grazie per tutti quelli che sono arrivati tra noi, grazie per questa Vita che, anche nella frenesia dei passeggini da trascinare, dei capelli scoppiati, della faccia stanca e delle cose lasciate a metà, è comunque bella così, bella oggi, giorno per giorno... 

E grazie a tutti voi per aver condiviso anche quest'anno con noi, vi dedico la cosa più bella, risate di bimba, che il sorriso possa accompagnarvi sempre!










giovedì 29 dicembre 2011

Regali fai da te

Aperti i pacchetti, svelati i segreti, posso farvi vedere cosa ho prodotto... con tutti i link di riferimento, nel caso vogliate cimentarvi (e se ce l'ho fatta io ;-)))!

Circle scarf, sciarpa ad anello, cotone fuori, pile dentro, all'occorrenza trasformabile in pratica fascia porta bebè :-)! Ho improvvisato per lunghezza (155 cm) e larghezza (33 cm)... mentre il trucco per "chiudere il cerchio" lo trovate qui:




Magliette per piccoli grandi uomini: con carta termoadesiva e tessuto o freezer paper e colori per stoffa, silhouette qui:


Scarpine in pannolenci, rifinite a mano, cartamodello e tutorial qui:




La foto (e ora gli scaldamani) sono di mamma F!


Il bellissimo proprietario lo riconoscete, vero?


Tovagliette americane "patchwork quasi quilt", niente trapuntatura e binding, per ora, maestra, ma abbiamo familiarizzato con i rudimenti del patchwork e decorato con tessuto e colori per stoffa:


Ah, volete sapere anche cosa ho ricevuto io? 




lunedì 26 dicembre 2011

Un Natale fatto in casa

...a partire dai regali... e il primo regalo è stato per me trovare il tempo per creare e donare, oggetti non perfetti, forse, ma che sono nati come frutto d'Amore e come tali sono stati accolti...


domenica 25 dicembre 2011

Natale 2011



Dal cielo alla terra... per Amore. Una culla, una stalla, una Presenza, sempre e comunque, tra noi... per ogni volta che ci chiediamo: "Dov'è Dio?"... e la certezza che nulla finisce qui perché l'Amore non conosce limiti, come sa ogni cuore di mamma... 




"Nulla è così commovente come il fatto che Dio si sia fatto uomo per accompagnare con discrezione, con tenerezza e potenza il cammino faticoso di ogni uomo
(Luigi Giussani, Alla ricerca del volto umano)




Buon Natale a voi tutti!



mercoledì 21 dicembre 2011

Addobbi

... che riscaldano casa e cuore, che annunciano la Festa, che raccontano di noi, di quest'anno di vita, di passioni, di ricerca... 

lunedì 19 dicembre 2011

Maglia per principianti 3: cardigan bimba

Sapete lavorare solo a dritto? Siete stufi di scaldacollo e sciarpe :-)? Vorreste realizzare un capo più elaborato ma vi terrorizzano aumenti e diminuzioni? Questo è il progetto che fa per voi! Ho tratto ispirazione da queste anteprime, adattando il tentativo alla lana che avevo a disposizione e optando per una lavorazione a legaccio (=completamente a dritto) che mi sembrava più adatta al carattere "rustico" del capo.

Occorrente (taglia 2-3 anni):
300 gr di lana da lavorare con ferri 6-7
Ferri 7
Ago da lana
Facoltativo: uncinetto

domenica 18 dicembre 2011

Avvento... come nel Presepe


Quest'anno fatico a rendermi conto che Natale è alle porte e non solo perchè fino all'8 siamo stati in "modalità compleanno".
E' un correre frenetico, il mio, non dietro ai regali (che vorrei confezionare e sono ancora tutti o quasi solo nella mia testa), ma dietro alle scadenze di una fine quadrimestre che incombe... Tante verifiche da correggere, da preparare, perchè ci sia sempre un'occasione di recupero, perchè siano anch'esse occasioni per imparare, perchè le vacanze lo siano davvero, almeno per i ragazzi, in compagnia di un bel libro (sempre questo, se non ora, quando? :-)  di un quaderno su cui scrivere parole ed emozioni e nulla più... 

mercoledì 14 dicembre 2011

Universi

Colloqui con i genitori. E scopri che dietro ad ogni ragazzo c'è un universo e che qualcuno ha già vissuto esperienze che tu neppure immagini. E ricordi quanto è importante l'umiltà, soprattutto in chi insegna. E ringrazi di ogni dolore o imprevisto della vita, di ogni lacrima, di ogni dubbio che ti rende capace, adesso, di capire e accogliere i loro, piccoli o grandi che siano.


martedì 13 dicembre 2011

Nove mesi

Oggi nasci per la seconda volta cucciola mia, mia Diletta, oggi finisce ufficialmente la nostra "esogestazione"... e non faccio in tempo a farmi cullare dalla dolce malinconia di questo pensiero che ti vedo far capolino tra le gambe del tavolo, tra le mie gambe, infilarti negli angoli più improbabili, magneticamente attratta dai fili elettrici, pronta a cogliere e degustare ogni piccolo pezzetto di carta... batti le mani per dirci la tua gioia e con sguardo discolo e grandi risate giochi a fare "cucù!" coprendoti la faccia con il bavagliolo, urli e protesti nella tua prima battaglia, quella contro le barriere, fermamente pronta a rivendicare e difendere il tuo diritto a esplorare indisturbata ogni angolo di casa... sei il nostro piccolo terremoto, con i tuoi primi ostinati passi verso il mondo... che ti accolga con lo stesso entusiasmo piccola mia, a te che, venendo tra noi, l'hai già reso migliore... 
Auguri Amore di mamma!


domenica 11 dicembre 2011

Come ti organizzo una festa puffosissima

Prendete due genitori original vintage, incapaci di buttare sin dalla più tenera età, e avrete una nutrita schiera di piccoli ospiti per allestire la vostra tavola (Snorky e Gnomi li abbiamo lasciati nella scatola per futuri utilizzi, non si sa mai):


venerdì 9 dicembre 2011

This moment





A Friday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember. 


giovedì 8 dicembre 2011

Tre anni

Ti Amo, mia Letizia, vita mia, ti Amo quando mi abbracci e quando mi allontani a pedate, 
ti Amo quando mi vuoi con te prima di dormire e quando la mattina non ti vuoi alzare, 
ti Amo quando arrivi nel lettone in piena notte, con i tuoi piedini gelati, e finisco sul bordo del materasso ma in cuor mio sono così felice di saperci tutti abbracciati, 
ti Amo quando urlo e minaccio di chiamare i vigili, 
ti amo quando urli tu e ti butti a terra, per quella rabbia a cui non sai dare completamente voce, 
ti Amo quando stritoli tua sorella e quando la proteggi o la presenti orgogliosa ai compagni di scuola, 
ti Amo quando corriamo a scuola in bicicletta e ti affido ad altre cure, ad un'altra vita di cui io non sono parte, ancora frastornata di sonno, 
ti Amo quando mi canti le canzoncine e ti Amo quando mi dici "tu no, mamma, canto io!", 
ti Amo quando parli la tua lingua inventata e ti cacci le mani in bocca per dispetto, 
ti Amo quando ti fai cullare e quando trovo una scusa per andare, 
ti Amo come tre anni fa, quando i nostri sguardi si incontravano per la prima volta, ti Amo ora che i tuoi piedini crescono a vista d'occhio, ti Amo in questa età difficile, così cruciale, così piena di dubbi, di timori ed interrogativi per me, ti Amo e mi basta sentire la tua mano nella mia, il tuo sorriso, noi insieme, noi amiche, noi ancora, per non avere più paura. 
Auguri, Amore mio!!


Tre anni fa eravamo così...
E oggi...

martedì 6 dicembre 2011

Armonia

Lui è il basso continuo, quello che dà sicurezza, profondità e ritmo alla loro armonia, quello che non si stanca mai di pulsare, discreta, attenta presenza; lei è la melodia, brillante come il suo sorriso, infinite variazioni che spaziano dalla fisica alla maglia, dalla poesia al disegno, coerente nell'entusiasmo e nello slancio, di cuore, di testa, così vicina la sento, in questo amore per la vita... 
lui,




lui è il canto, argentino, è il sorriso disarmante, generoso, travolgente nei suoi entusiasmi, dolcissimo... loro tre sono armonia e in questa armonia,


ci hanno accolto e coccolato, dato lezioni di maglia e cucito, raccontato vite, mostrato tesori costruiti con amore; in questa armonia abbiamo iniziato discorsi che non avremmo mai voluto interrompere e non saremo loro mai abbastanza grati, per questa bella, vera amicizia.



giovedì 1 dicembre 2011

Piccoli pagani crescono

Niente Gesù bambino, nelle scuole pubbliche; Natale sì ma senza nascita, si cambiano le parole alle canzoni, ai testi teatrali e, per non lasciare un vuoto imbarazzante, ecco gli idoli: Babbo Natale e i regali, i giochi, le caramelle... 
Davvero non ci sono alternative? Davvero laicità dello Stato può equivalere soltanto a neutralizzazione della religiosità, sostituita da idoli? Non è questo forse e comunque paganesimo? Non è molto più pericoloso di qualunque religione in un'epoca di consumismo, in un'epoca in cui l'avere conta più dell'essere, fino a sostituirsi ad esso?
Dietro ogni festa c'è una storia, perchè non raccontarla? Perchè piuttosto non far conoscere tutte le feste, le tradizioni, in un clima di rispetto, di accoglienza reciproca? Perchè dobbiamo parlare di tolleranza, che poi diventa per lo più sopportazione indifferente, quando la scuola è la culla della conoscenza? Perchè, piuttosto, non optare per il sincretismo, senza voler insegnare a credere ma solo a cercare? A farsi domande che esulano dal mero materialismo? Davvero lasciamo i nostri figli liberi di scegliere in questo clima di censura generalizzata? 

La libertà passa dalla conoscenza che, davvero non lo capisco, in materia religiosa a scuola pare non possa essere alimentata. 

Medito questo post da un po' di tempo, da quando per Letizia abbiamo optato per la scuola pubblica e abbiamo saputo che avremmo avuto Feste senza nulla da festeggiare pubblicamente... Mi piacerebbe conoscere il vostro punto di vista, soprattutto se diverso dal mio.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails