Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

martedì 11 gennaio 2011

#8 Il diritto al selvaggio

"a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi..."

"Anche nel cosidetto tempo libero tutto è preorganizzato. Siamo nell’epoca dei “divertimento”. I parchi gioco sono programmati nei dettagli. Così accade anche nel piccolo, nei parchi delle scuole o nelle aree verdi delle città, compreso l’arredo urbano. Ma dov’è la possibilità di costruire un luogo di rifugio-gioco, dove sono i canneti e i boschetti in cui nascoondersi, dove sono gli alberi su cui arrampicarsi? Il mondo è fatto di luoghi modificati dall’uomo, ma è importante che questi si compenetrino con luoghi selvaggi, lasciati al naturale. Anche per l’infanzia." 19 novembre 2009 - Gianfranco Zavalloni

Quanto mi piaceva, da bambina, costruire capanne, rifugi, casette, arrampicarmi sugli alberi e nasconderci Excalibur col mio papà! 
Ma anche quando gli spazi urbani o il meteo non lo consentono... siamo  proprio sicuri che i bimbi non sappiano trovare comunque il modo di essere selvaggi? 
E' proprio questo il senso della nostra sfida: mentre ci adoperiamo per cambiare una realtà non sempre o non necessariamente a misura di bimbi e bimbe, possiamo comunque tutelare i loro diritti? 
Io dico di sì:


Partecipano:

9 commenti:

  1. Mh, forse questo é il mio "diritto" preferito. Pensa che John a quasi 15 anni, quando si trova con il suo migliore amico, una delle cose che fanno sempre é andare nel boschetto dietro casa a "fare i selvaggi" ;)
    Poi ovviamente giocano anche con videogiochi, peró l'appuntamento del bosco é fisso, credo si siano divertiti talmente tanto da bambini che ancora a questa etá sentono il richiamo degli alberi, un luogo dove possono essere sé stessi in modo indisturbato, senza nessuno che ti vede e ti giudica. "Mamma, vado da T., metto i pantaloni vecchi e le scarpe sporche perché 'tanto andiamo nel bosco / al fiume..."

    RispondiElimina
  2. posso mettere il link al mio ultimo post? e scritto non pensando al appuntamento di martedì (in effetti stamani sono passata da qui per vedere dove eravamo arrivati) ma calza a pennello!
    piu selvaggio di quel posto a me tanto caro difficile che lo trovo :-)

    RispondiElimina
  3. eh sì, se e quando si può si può cercare il selvaggio nella natura ma quando non si può... ce lo possiamo "inventare" anche a casa o sul balcone! anche piantare dei fiori in un vaso o lasciare le briciole agli uccellini o costruirsi una tenda mettendo una coperta sul tavolo può essere un valido surrogato! che poi, se li lasciamo fare -lasciando da parte le nostre paranoie per il pulito, l'igiene e l'ordine- i bimbi sono bravissimi a liberare il selvaggio che è in loro senza alcun "aiuto"!

    RispondiElimina
  4. Ciao!! Sai cosa ti dico?? io abito in collina e di spazio ce nè tanto ma con questo tempo che fare??? Ti do perfettamente ragione!! I bimbi sanno come divertirsi! Tante volte basta solo lasciarli fare!!! BACI!!!

    Ps. anche il monello adora il tubolone!!!

    RispondiElimina
  5. Ci sono anch'io! Anche l'altra volta c'ero ma ho dimenticato a lasciare un commento...

    RispondiElimina
  6. ecco, sempre in ritardo ma ho appena pubblicato il post!i miei fanno sempre i selvaggi in casa...ma sono talmente abituata al caos che fanno, da non postare neppure una foto al chiuso!?! :)

    RispondiElimina
  7. Grazie per questi post, mi ci ritrovo tantissimo, ma non siamo riusciti a scrivere quasi nulla...
    baci!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails