Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

lunedì 4 ottobre 2010

Tutto come un gioco...

Sarà che quando ricevi tanto, in qualche modo ti devi sdebitare.
E se non ci riesci con un gesto concreto, almeno lo devi fare con le parole.

E' un attimo per fermarsi e dire grazie.

E' un attimo per pensare non solo a chiedere, non solo a pretendere.
E' un attimo per osservare le piccole cose che arrivano da se', in sordina.
E' un attimo per imparare ad apprezzarle.
  
Questo invito di mammamichi mi ha toccato il cuore... 
Ed eccomi qui, grata, oggi, per questa pioggia scrosciante che è diventata occasione per "invertire le parti", per lasciare da parte tutto e tornare bambina con la mia bambina, prendendo la vita con leggerezza, senza fretta, come fosse un gioco...
Piove a dirotto... E' il giorno dell'appuntamento con gli altri bimbi, in un locale irraggiungibile in auto... impossibile trovare un parcheggio nelle vicinanze... tutto mi suggerisce di restare a casa... E invece no. Perchè abbiamo già saltato un giorno, la settimana scorsa, per una minaccia di raffreddore... perchè se ci siamo iscritte per la brutta stagione, con la brutta stagione bisogna imparare a fare i conti... o no?
E così, orario dei bus alla mano, abbiamo trasformato l'uscita in un'avventura divertente: con matella rossa ed ombrellino (rigorosamente chiuso, perchè a noi piace così) abbiamo fatto una corsa per salire sul pullman "grande grande", Leti ha imparato a stare in equilibrio, si è divertita a salutare tutti e  a prendersi sorrisi e complimenti, a fare i saltoni per evitare le pozzanghere, a salutare tutti gli autobus che incrociavamo... e poi i giochi, il giro-girotondo, la cartelletta su cui abbiamo colorato e incollato insieme... Siamo tornate a casa un po' umide ma felici, entrambe euforiche... perchè basta prendere la vita con spensieratezza...  è davvero un dono quando riusciamo a  farci contagiare dai bambini... Per finire, abbiamo fatto anche una tappa al supermercato, si era fatto tardi e ci siamo comprate un pollo allo spiedo per cena!
Letizia si è addormentata raccontandomi del pullman, "c'erano tanti signori ma devo stare attenta, perchè cado!"...
E io sento il cuore pieno di gratitudine e di tenerezza...

11 commenti:

  1. Che meraviglia :-) Buona notte cara Piccolalory

    RispondiElimina
  2. Che bello! Grazie per aver accolto il mio invito con così tanto sentimento! un abbraccio e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  3. è vero, se ci lasciamo contagiare, i bambini ci insegnano una visione delle cose e del mondo stupenda!...

    RispondiElimina
  4. Al di là di tutto (brava, se solo fossimo capaci di fare così ogni giorno :) ), ma la tua Letizia parla già così bene ??

    RispondiElimina
  5. ma che belle queste giornate in cui lasciamo l'ormeggi della eta adulta e ci facciamo trascinare dalla euforia e della giovinezza...non ho dubbi che per voi è stata una giornata meravigliosa!

    RispondiElimina
  6. Che piacere leggere di questa bella giornata, resa bella da voi stesse! ... da ricordare!

    RispondiElimina
  7. ciao sono felice della vostra felicità. a presto

    RispondiElimina
  8. Ci hai regalato un piccolo racconto che tocca il cuore. Mi pareva di vedervi!!! Baci!!

    RispondiElimina
  9. penso che dovremmo sempre affrontare la quotidianità con gli occhi dei nostri bimbi, perchè riescono a rendere sempre speciali le cose più ovvie e più scontate..mi verrebbe da abbracciarti se tu fossi qui! Grazie per la riflessione!

    RispondiElimina
  10. domani provo anch'io a vedere l'autobus come un'avventura!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails