Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath Happy Birthday tickers

Daisypath - Happy Birthday

sabato 26 giugno 2010

Capelli... made in China

Stamattina i miei suoceri si sono offerti di tenere Letizia; all’inizio ero riluttante a delegare, come lo sono sempre quando non si tratta di “questioni di vita o di morte”… poi mi sono guardata allo specchio… e ho stabilito che, in effetti, era un questione di vita o di morte: dovevo darci un taglio (ai capelli, ovviamente!)…
Consegnata la pargola -che, alla prospettiva di una mattinata al parchetto col nonno, mi ha salutato con uno squillante “ciao mammaaaa!!”, senza risparmiarmi i buffetti sulle guance accompagnati da “bella bella”- mi sono trovata a tu per tu con la mia pigrizia.
Alternative:
  1. Centro Commerciale: non serve appuntamento, vado, è sabato mattina, non so quando torno… questa volta mi devo ricordare di non dire che non taglio i capelli da sei mesi, se no, a mo’ di investimento per il futuro, fanno di nuovo finta di sforbiciare e finito l’effetto messa in piega mi trovo tale e quale a prima… spesa complessiva prevista: 32 Euro… se non approfittano dello stordimento da sono-in-carenza-di-sonno-e-adoro-quando-mi-massaggiano-la-testa per rifilarmi qualche magica lozione da 10 Euro a goccia… A pensarci bene sono ancora arrabbiata per la truffa del finto taglio della volta scorsa. Bocciati.
  2. Il parrucchiere storico, quello dell’acconciatura del matrimonio. Senza appuntamento, di sabato mattina, è impossibile. Programmare manco a parlarne, bisogna cogliere l’attimo (l’avete capito che non mi limito a cucinare sull’onda dell’ispirazione del momento?)… spesa prevista da lui: 25 Euro… ma sulla ricevuta scrive sempre 12 Euro… e ha una sola assistente che si lamenta di non poter tenere costantemente sotto contratto di apprendistato… e non l’ho mai vista con le forbici in mano, relegata a messe in piega e tinte… Bocciato.
  3. Infine, loro: cinque ragazzi cinesi che hanno aperto un negozio in centro da un annetto. L’ho sperimentato con il marito mesi fa, col timore di ritrovarmi con un caschetto molto orientale… E mi hanno fatto il taglio migliore che io abbia mai portato. Mi hanno salvato più volte dallo stato di “incuria da mamma disorganizzata”; per shampoo, taglio e piega a capelli corti prendono 8 Euro (con ricevuta) e ti mettono la stellina sulla carta fedeltà.
Volo, letteralmente, sui pedali, dismettendo l’abito di mamma per tornare la ciclista spericolata di un tempo; mi sento libera e felice, per una volta con la missione di prendermi cura solo di me stessa.
Arrivo; c’è parecchia gente ma, nonostante questo, l’attesa è di cinque minuti; lo shampoo profuma di mandorle, il taglio, accurato come sempre, dura dieci minuti in cui mi rilasso ipnotizzata dal movimento delle mani del ragazzo e dalle parole in quella lingua tanto diversa dalla nostra… piega, lacca… e sono come nuova, in testa e nello spirito!


11 commenti:

  1. Il taglio non si vede bene, ma sembra carino!
    E poi, per 8 euri sinceramente! WOW! Meglio di così!!!
    E' piaciuto alla piccola? :-)

    RispondiElimina
  2. 8 euro? Eccezionale, anche qui a Milano (ma tu di dove sei?) ce ne sono parecchi di parucchieri cinesi.

    RispondiElimina
  3. 8 euro??? otto euro??? Da me sotto i 30 (trenta) eurini non è possibile, ma più spesso la spesa va intorno ai 50. ecco questo è il mio valido motivo per cui da un anno li evito accuratamente.

    RispondiElimina
  4. Anche a Rimini ha aperto un parrucchiere gestito da cinesi, non credo che ci entrerò mai... Il taglio costa più o meno la cifra che citi tu però io mi chiedo che tipo di prodotti usino, (shampoo, balsamo, lozioni...), sicuramente di qualità bassissima, e forse è una fortuna se non contengono sostanze dannose alla pelle.
    Non vorrei ritrovarmi senza capelli in testa, eh eh.

    RispondiElimina
  5. @tutte: è un prezzo davvero competitivo e così me lo posso concedere un po' più spesso, come richiesto dai capelli corti...
    @Claudia: all'inizio avevo anch'io queste paure... ma, sinceramente, ho visto tutti prodotti di marca... certo, non vuol dire, possono essere solo confezioni... ma questo vale per tutti i parrucchieri...in fondo, però, mi ci lavano i capelli una volta ogni sei mesi, si può fare... penso che si accontentino semplicemente di lucrare meno degli altri; se consideri, gli altri ti fanno pagare un'applicazione di un qualunque prodotto quasi quanto costa loro l'intera confezione.

    RispondiElimina
  6. Davvero?! Addirittura prodotti di marca? Mmmhh io penserei che non sono originali o che sono stati riempiti con qualche shampoo da supermercato. Però hai ragione, anche altri parrucchieri potrebbero usare prodotti non originali e una volta o due all'anno non credo che possano far male. Io vado da un parrucchiere tradizionale di cui mi fido moltissimo, lo conosco da quando avevo 17 anni, quindi da circa 20 anni! E inoltre ci vado raramente, soprattutto per mancanza di tempo, eh eh. Quindi ammortizzo la spesa :-)

    RispondiElimina
  7. non c'è niente di meglio che un taglietto tira-su-morale-e-stima!
    dovremmo ricordarcelo più spesso!
    invece arriviamo sempre con dei carciofi in testa prima di deciderci!

    RispondiElimina
  8. 8 euro??!!?
    Ok...devo trovare 5 ragazzi cinesi pure qui. ;-)

    RispondiElimina
  9. Del parrucchiere cinese low cost me ne aveva parlato anche una collega che un giorno si era presentata con un gran bel taglio!
    Io non ho ancora avuto il coraggio, d'altra parte mi rendo conto che a meno che tu non conosca bene il tuo parrucchiere e non sia sicura della sua affidabilità, chiunque potrebbe metterti in testa qualsiasi schifezza...

    RispondiElimina
  10. Prezzi veramente buoni e risultato ottimo... Cosa si vuole di più
    Un caro saluto
    Giulia

    RispondiElimina
  11. Oddio che voglia di remake! Ho un carciofo in testa e una ricrescita da trans (eh sì ahimè non son più biondo nature), classica situazione di chi aveva i capelli corti e li sta facendo ricrescere (per compiacere il maritino...). Ma il tuo salone è una bomba in quanto a prezzi, tienteli ben stretti!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails